Siamo partiti da Torino venerdì 6 ottobre con una temperatura buona 18^, per venire a Formentera a disputare il triatlon olimpico, in realtà il sottoscritto ha fatto solo l’Accompagnatore/Coach degli atleti, Lolla Marini, David Gallarato, Francesco Perazzini, Matteo Fransos e Alberto Massola e abbiamo trovato circa 25^…ma il mare un po’ mosso.

Sabato ci si sveglia presto per mangiare,  andare a recuperare le biciclette in affitto, prendere il traghetto che da Ibiza ci porta al campo gara di Formentera, sul quale si inizia già a respirare aria di competizione…ci sono gli avversari che nonostante il mare agitato mangiano la pasta !

Arrivati in zona cambio espletato tutti il rito necessario pre gara, andiamo a mangiare una pizza…pasto pre gara che potrebbe dare problemi…solo causa il mare mosso, per poi assistere alla gar sprint in attesa dell’Olimpico.

Si parte alle 16.00 con una frazione di nuoto 3 giri all’australiana, cioè passaggio sulla spiaggia, dove i nostri atleti al primo passaggio sono tutti vicini tra il 20 e 24 posto e la nostra donna è 6^. Nel proseguimento del nuoto non riesco a tenere le posizioni a causa dei doppiaggi….perché i nostri nuotano bene.

Nella frazione di ciclismo, 7 giri su un percorso pianeggiante, un po’ tecnico in zona cambio per delle curve da affrontare “bene” e uno strappetto, poi c’è da gestire un andata/ritorno con il vento. Purtroppo alcuni “incidenti” svantaggiano due nostri portacolori, Matteo al 4^ giro si ritira vittima di una foratura quindi costretto al ritiro, mentre Alberto perde il gruppetto causa inconveniente tecnico, la polpetta legata sulla bici gli stava finendo nella ruota posteriore e per rimetterla in sicurezza, ha perso l’attimo. David riesce ad entrare alla T2 in 10^posizione, seguito con distacco da Alberto e Francesco, mentre Lolla recupera posizioni.

Parte la corsa con la speranza di vedere David protagonista, ma purtroppo causa crampi non è riuscito a mantenere l’ottima posizione e alla fine conclude 18^  assoluto e 3^ di categoria. Alberto chiude al 38^posto assoluto e 17^ di categoria, che senza l’inconveniente in bicicletta, poteva aspirare a una miglior piazzamento. Francesco si piazzava al 44^ posto nella classifica generale e al 20^di categoria, dopo una corsa sofferta causa problemi ai piedi. Per Matteo la foratura gli fà da stimolo per tornare  alla  prossima edizione… Ed in fine l’arrivo di Lolla è stato storico, per il piazzamento 87^assoluta e 3^ di categoria, mentre gli facevo la foto sotto il traguardo, nel momento in cui sfinita si sdraiava a terra, da dietro la voce di Matteo la incitava a proseguire in zona cambio….non per prendere la bicicletta e proseguire velocemente al porto dove ci aspettava il traghetto per Ibiza…storicamente ha proseguito ed il sottoscritto con una graziella con cestino in scia a agli atleti abbiamo fatto una cronometro che ci ha permesso di giungere in tempo.

È stata una gara impegnativa anche per me, fare le foto fare la cronometro e scrivere quest’articolo in spiaggia sotto il sole…per quello che ho prolungato la mia sosta qualche giorno in più rispetto gli atleti.

by Roberto Coach dei giovani in prestito agli Agi Group di Roberto.